Fondi fotografici

Home / Servizi / Fondi fotografici

Fondo fotografico “Paolo Monti”
Fotografo piemontese presente a Santarcangelo negli anni ’60 e ’70 del secolo scorso. La sua presenza in città fu voluta dall’architetto Pierluigi Cervellati, incaricato dall’Amministrazione Comunale di realizzare un nuovo progetto architettonico per il centro storico. Le fotografie di Monti, in numero di 383, relative ad architetture (vie, portoni, facciate, colonne, porticati, interni), hanno così permesso di procedere ad un’opera di recupero del vecchio borgo di Santarcangelo, rispettandone appieno l’antico e storico volto.

Fondo Fotografico “Augusto de Girolami”
Il maestro Augusto de Girolami (Santarcangelo) si dedicò alla tecnica della fotografia dal secondo decennio del ‘900. Le immagini, tra foto e negativi, riguardano un arco cronologico che va dagli inizi del ‘900 agli anni ’80. Oltre al ritratto, furono soggetti delle sue fotografie i momenti di vita comune della sua città, le fiere, le feste, il lavoro dei campi, nelle fabbriche, i mestieri artigianali.

Fondo fotografico “Archivio Comunale”
Il fondo è composto da 4.000 fotografie, a colori e in bianco e nero, si è andato costituendo nel tempo come raccolta del materiale fotografico prodotto e donato all’Amministrazione Comunale. La varietà dei soggetti, le visite ufficiali, le celebrazioni, gli spettacoli, i rilievi architettonici, costituiscono un patrimonio documentario rilevante a partire dagli anni ’50 del ‘900.

Fondo fotografico “Paul Scheuermeier”
Paul Scheuermeier fu presente in Romagna fra il 1923 e il 1931. Per l’Università di Zurigo avviò un lavoro di ricerca linguistico-etnografico anche attraverso l’uso sapiente della fotografia. Il museo di Santarcangelo ha provveduto a recuperare presso il Romanisches Seminar di Berna 119 fotografie mai pubblicate, relative a diverse località della Romagna: Saludecio, Fusignano, Sant’Agata Feltria, Cesenatico, Ravenna, Tavolato, Meldola.
Con il progetto dal titolo “Paul Scheuermeier in Romagna” il Museo ha avviato una campagna di ordinamento e analisi dell’intera opera di Scheuermeier sul territorio romagnolo. Il materiale fotografico con le didascalie è stato riversato su supporto informatico, con l’intento di realizzare una banca dati che renda possibile la visione delle 167 fotografie, recuperando il prezioso patrimonio fotografico e documentario di carattere etnografico e linguistico del territorio.

Fondo fotografico “Collezione Umberto Macrelli”
Umberto Macrelli fotografo per passione dal 1964 al 1989, anno della sua morte.
La collezione, di oltre 12.000 pezzi fra stampe e negativi, tutti aventi come soggetto la città di Santarcangelo, ci restituisce le immagini della vita del paese nell’arco di un secolo. Fu anche grande raccoglitore di foto d’epoca che poi riproduceva ed esponeva nelle mostre insieme alle foto che egli stesso scattava.